Sono arrivate le rondini (Fase 2)

Sono ritornate le rondini! Questa mattina all’alba facevano capriole nel pezzo di cielo ritagliato tra i tetti dei palazzi , nostre celle di lusso da oltre due mesi. Sono rimasta  a guardarle per alcuni minuti, incantata come un bambino. Mi guarisce sempre la natura, mi riporta alle leggi eterne, dove posso sciogliere tutti questi numeri che si incastrano all’epidermide di ogni giornata.

I numeri del virus, i numeri delle scadenze, delle date e dei mesi che mancano alla ripresa del lavoro (ma sarò ancora io per allora?). I numeri mi hanno sempre fatto paura, sono precisi ma non eterni. La natura invece parla un linguaggio che comprendo meglio, dove riesco a sentire abbracci, di qualcosa in cui fondermi .

Ogni volta che in questi giorni mi prende un momento teso, una strettoia dell’anima, mi metto in balcone: mi basta anche la pazienza delle primule e delle viole a far sbocciare un nuovo fiore per dimenticare gli affanni, per scioglierli dentro qualche cosa di più grande, che sa cose che non possono annunciare i giornali.

Così mi ritorna una fiducia profonda. La certezza che quello che devo fare ora non è davvero preoccuparmi di questo tempo strano, che si è portato via i programmi certi con cui avrei vissuto un anno sicuro, uguale a tanti altri, da cui fuggire in India o da lasciare fuori da qualche porta di collina, per respirare lontano dalla mia vita.

Il lavoro che mi è richiesto, che è richiesto, credo, ad ognuno di noi, è di guarire un po’ del mondo dentro noi stessi. Usare questo tempo per perdonare chi non abbiamo perdonato, per sciogliere vecchi solchi che manifestano realtà che non hanno passi di futuro, per dare più amore, per avere il tempo di riceverlo.

Per capire con calma chi siamo, e se c’è qualche cosa da cambiare, che poi – di corsa – non sarà più possibile farlo. Per chiamare un amico e dirgli ti voglio bene. Quando scrivo di nuovo queste priorità nella mia agenda smetto di tremare. E so che non voglio ritornare nella vita di prima, non come prima: ma nuova, con una gratitudine perfetta per quello che ho imparato.

Il Diario Spirituale: informazioni sul corso e iscrizioni

Da sempre scrivo pagine di Diari, e da queste pagine sono nati i miei libri Esercizi d’amore e Esercizi di felicità, e anche questo blog. Credo infatti che la scrittura sia un potente strumento di conoscenza: per me è stata come un scalpello che mi ha aiutato a tirare via ogni volta il buio di un’esperienza per poter accedere alla lezione che riluceva all’interno.

Accade così: all’inizio, quando vivi un’esperienza forte, prevalgono il coinvolgimento e l’emozione. L’identificazione totale, e lì anche la scrittura resta più esteriore. Bisogna darle tempo perché possa portarti a galla ‘un pezzetto di eternità’. Accade come nello yoga: all’inizio in un asana sei preoccupato del corpo, ma se vai oltre la dimensione fisica, un po’ alla volti entri dentro dimensioni più sottili: quella dell’energia e poi della luce dell’anima.

Così la scrittura. Se hai la forza e la perseveranza di stare dentro un’emozione, anche dentro un disagio, un po’ alla volta puoi osservare quali siano i pensieri tuoi che stanno facendo reagire l’emotività (magari solchi ricorrenti), e infine dall’anima levita la lezione che devi imparare e che non ha mai né colpe né colpevoli, ma è solo un’opportunità di libertà.

Scrivere mi ha dato effetti e risultati incredibili, ora vorrei condividerli anche con altri: non sto promettendo di far diventare scrittori, ma di scrivere con il cuore, per una maggiore conoscenza di sé.  Come nella mia vita, per accedere a questi livelli interiori, nel corso alla scrittura saranno abbinati yoga, esercizi di ricarica e meditazione. Le lezioni saranno su Zoom (manderò i link).

Questa la struttura del corso:

Se vuoi fare questo percorso con me, ecco COME ISCRIVERTI: 

Il corso ha un costo di 25 euro, ti lascio l’iban della mia Asd YogAnanda Angels dove puoi fare il bonifico: IBAN IT16S0335901600100000156859.

Poi scrivi a me giulia.calligaro@fastwebnet.it e a giulia.castellazzi@gmail.com che cura la segreteria per avere ricevuta e i link per accedere, nonché il nome del gruppo Facebook per le condivisioni.

Ti aspetto!

Giulia Calligaro – Giornalista professionista, per gli inserti del Corriere della Sera è stata reporter in molti mondi in via di sviluppo e si occupa tuttora di cultura; è autrice di libri e di testi per il teatro, è istruttore di Ananda yoga certificato 420 ore. Ha scritto Esercizi di felicità e Esercizi d’amore, unendo yoga e poesia.

Il Sentiero dell’Ananda yoga – corso online

TI DO QUI LE INFO SUL CORSO E SULL’ISCRIZIONE, ma prima fammi raccontare com’è nato!

La possibilità di insegnare online, di andare oltre le geografie, di superare insieme questo periodo, è sicuramente uno dei doni più belli che mi resteranno di questi mesi. E così volevo presentarvi il prossimo ciclo di lezioni, che portano nel cuore dell’ANANDA YOGA (letteralmente lo yoga della felicità): uno Hatha yoga originario, ma che ha forte l’impronta specifica del Maestro che l’ha ispirato: Paramhansa Yogananda, autore di Autobiografia di uno Yogi e colui che portò gli insegnamenti orientali in Occidente esattamente 100 anni fa. Sono infatti 11 lezioni: perché 11 è il numero che indica la figura di un ‘maestro’.

Una volta chiesero a Swami Kriyananda, fondatore dell’Ananda yoga e delle comunità di Ananda, perché dovessero credere a lui e al sentiero di cui parlava, visto che ce n’è così tanti, così tanti stili di yoga anche. E lui diede una risposta che riporto con un po’ di commozione, disse: “Perché viene da un Grande Maestro”. Yogananda a sua volta discende da un lignaggio di incredibili Maestri illuminati indiani, di cui ho cercato le impronte e l’energia in tanti pezzetti di vita che ho fatto in quella sacra terra.

Ora più che mai sento che sono strumenti da condividere con molti, perché sono la lente che aiuta a leggere l’opportunità dietro ogni sfida, e ad andare nel profondo, oltre le circostanze, a trovare i passi del vero cammino che siamo venuti qui a compiere, e insieme a farci del bene che include corpo, mente e anima. Allora ecco qui alcuni dei temi che attraverseremo, e gli orari delle lezioni:

STRUTTURA DELLA LEZIONE:
Ogni lezione inizierà come un racconto, come piace fare a me, sempre portando un po’ di poesia, di introspezione, e farà da introduzione al focus della pratica, che poi si farà esperienza con Esercizi di Ricarica, Asana, Pranayama, Rilassamento profondo, Bhajan e Meditazione.  Nello yoga, diceva Yogananda: non credete alle parole, ma a quello che provate!

LEZIONI e MEDIA:
Le 3 lezioni settimanali si terranno su Zoom, e invierò sempre il file per chi non potesse seguire le pratiche in diretta. In un gruppo Facebook della mia pagina YogAnanda Angels (https://www.facebook.com/yoganandaangels/?modal=admin_todo_tour) faremo delle condivisioni e lascerò delle parti teoriche. Il martedì mattina alle 7.30 per chi vuole facciamo in diretta Live dal gruppo 45 minuti di meditazione online (che resta disponibile per le differite).

COSTI E ISCRIZIONE:
Il costo complessivo è di 65 euro
, da versare con bonifico nel conto della ASD YogAnanda Angels, all’iban IT16S0335901600100000156859. Appena sei iscritto, scrivimi alla mail giulia.calligaro@fastwebnet.it e a giulia.castellazzi@gmail.com: ti darò il nome del gruppo in cui entrare e la ricevuta.

Spero che passeremo del bel tempo insieme.

Ps. è possibile anche acquistare singole lezioni – per un  minimo di 5 – a 7 euro l’una.

Ti aspetto!

Giulia Calligaro – Istruttore di Ananda yoga certificato 420 ore, autrice, ricercatrice spirituale. Friulana, vive a Milano da quasi vent’anni, pratica yoga da 15, è kriyaban, secondo la tradizione di Mahavatar Babaji e Paramhansa Yogananda. Si ricarica spesso ad Ananda, in una casa sopra i colli di Assisi. Ogni anno fa viaggi spirituali e di aggiornamento in India. Ha scritto i libri di yoga e poesia Esercizi di felicità ed Esercizi d’amore.