Awakenings – Risvegli

Alba, Shakti temple sopra Rishikesh
Anche oggi mi sono svegliata all’alba, è il mio modo per restare ancora un po’ lontano. Ha un silenzio che mi assomiglia l’alba. E’ sempre un po’ difficile contrarre le ali dopo la libertà sconfinata. Ad un certo punto ieri mi ha fatto quasi male, sono stata vicina ad un piccolo momento di disperazione.
Ma all’alba i pensieri di distendono, rivelano ragioni nuove. E oggi ho visto che forse questa volta, in viaggio, la luce è entrata così in profondità dentro di me da raggiungere luoghi che non visitavo da molto. Non me ne sono neppure accorta mentre ero felice. La luce ha portato vita e rinascita a vecchie ferite, e qui, allora, mi sono ritrovata le ferite vive, cariche di forza che non so ancora del tutto gestire.
In qualche momento sono completamente le mie ferite, e devo resistere, tenermi stretta alle radici forti di eternità che ho visto crescere in questo mese.
Respiro, cerco di non appoggiarmi a nulla che sia passato, di non chiedere nulla al futuro. Resto in equilibrio nel mattino che c’è.
Non voglio tirare la verità in nessuna direzione, esprimere nessuna preferenza, eppure ancora invocarla completa, chiara, sincera. Mi metto tra le sue braccia, in attesa di disinfiammare il cuore, di farle lo spazio che è suo.

Published by

Giulia

La mia più grande fortuna è stata quella di non realizzare i sogni che avevo da bambina, in un piccolo paese del Friuli: la vita ha avuto più fantasia di me. Non avrei mai pensato di studiare letteratura, poesia, teatro a Padova, Parigi, Pavia e poi di viverle con i protagonisti. La scrittura era una passione segreta ed è diventata il mio lavoro, negli ultimi undici anni per i periodici Rizzoli. Da dieci mi occupo anche di comunicazione per il teatro. Mi si trova spesso con la valigia in mano e tappetino da yoga sotto braccio: mete preferite Sud America, Africa, Sud Est asiatico dove faccio reportage sociali. Ultimamente anche in India, dove ho trovato uno dei luoghi che chiamo casa. Case sono per me posti in cui l'anima respira: tra questi ci sono sempre le mie Dolomiti, certi colli dell'Umbria e il mio divano a Milano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *